fbpx

Come tinteggiare i muri di casa

Come tinteggiare i muri di casa

Facciamo di necessità virtù! Data la situazione di stop generale abbiamo deciso di fornirvi degli utili consigli su come tinteggiare i muri di casa, è un lavoro che è possibile affrontare in questo periodo grazie al clima favorevole.

Ma da dove cominciare per tinteggiare i muri di casa

Primo step PRENDERE LE MISURE prima di imbiancare le pareti delle stanze e di tutti i muri che intendete tinteggiare. Valutate bene l’altezza e la larghezza delle pareti, lunghezza e larghezza del pavimento in corrispondenza del soffitto. Questa informazione è importante per l’acquisto della vernice, infatti vi suggeriamo di moltiplicare tutto almeno per il doppio in modo da assicurarvi un minimo di due mani di pittura. 

Secondo step importante ACQUISTARE L’OCCORRENTE per questo è importante assicurarsi di prendere solo prodotti e attrezzi professionali per pitturare!

Attrezzi per dipingere

  • pennellessa per le superfici ampie
  • pennellessa piccola per angoli, cornici e zoccoletti
  • bidone di pittura
  • secchio dove versare il colore e, eventualmente, diluirlo
  • scala
  • bastone o stecca di legno per miscelare la vernice

Protezioni

  • nastro carta adesivo per stipiti e battiscopa
  • teli di plastica per mobili e pavimenti
  • fogli di cartone
  • guanti usa e getta, mascherina e tuta in TNT (Tessuto Non Tessuto) o vestiti comodi per il lavoro
  • copriscarpe e/o sacchetti di nylon da utilizzare per coprire tomaia e suola

Accessori per riparare fori o crepe

  • malta o stucco
  • cazzuola per maneggiare e impastare la malta
  • spatola per stendere omogeneamente la malta nelle pareti con buchi importanti
  • carta abrasiva per levigare lo stucco o la malta secca

Terzo step: PREPARARE LA CASA

Bisogna togliere tutto ciò che poggia su pareti e soffitto, da mobili pensili a termosifoni e lampadari. Spostare tutti i mobili al centro della stanza per lasciare le pareti libere ed avere lo spazio per lavorare. Occorre coprire il pavimento e il mobilio con dei teli di cellophane e applicare il nastro carta adesivo gommata su battiscopa e stipiti di porte e finestre per evitare schizzi di vernice. Togliere le placche di interruttori e delle prese elettriche per assicurare una tinteggiatura senza sbavature su tutta la parete.

Quarto step: RIPARARE LE PARETI

In questa fase entra in gioco lo stucco! Se ci sono vecchi buchi di chiodi o crepe superficiali nell’intonaco, prima di imbiancare casa dovrete livellare la superficie delle pareti. 

Per stendere il colore più velocemente e in modo omogeneo, vi consigliamo di riparare le imperfezioni del muro per ottenere una parete liscia sulla quale far scorrere il pennello facilmente. Togliete i chiodi dai muri, riempiteli con stucco o malta (prendine una piccola quantità, riempi il foro e poi, con una spatola, livella bene) e lasciateli essiccare. Lo stucco ha presa rapida, bisogna solo prendere piccole quantità per volta sulla spatola e lavorarlo bene prima di metterlo sulla parete.

Se il muro è soggetto a muffa, questo è il momento giusto per eliminarla. Applicate l’apposita soluzione e ripulite la superficie per renderla pronta alla nuova imbiancatura.

Quinto step: INIZIARE A DIPINGERE

Ci siamo quasi, a questo punto mascherina, abiti comodi da lavoro e cominciate a verniciare seguendo le indicazioni per diluirla. La pittura va stesa in modo omogeneo evitando ripassi continui. Pennellate prima in orizzontale e poi in verticale. Si comincia dagli angoli tra le pareti e quelli tra le pareti e i soffitti usando una pennellessa piccola. Questo periodo è favorevole tra l’altro perché consente una rapida asciugatura dei muri.

 

CONSIGLI UTILI PER TINTEGGIARE I MURI DI CASA

  • Portate a termine la tinteggiatura delle pareti, evitate pause, altrimenti rischiate di avere zone con intensità di colore diverso.
  • Prima di dare la seconda mano assicuratevi che la parete sia asciutta, le linee successive dovranno essere perpendicolari alle seconde
  • Tra una mano e l’altra eliminate le sbavature e le gocce in rilievo con la carta vetrata
  • Pulite le macchie sul pavimento con un batuffolo imbevuto di acqua
  • Per qualche ritocco usate un pennello con punta arrotondata e stendete la pittura con un tocco delicato.

Se desideri ricevere consigli utili puoi scriverci anche dal form in basso:

Confermo di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.